VIDEO: “Coach” Dan Peterson a tutto campo su Piazza Armerina e l’Italia, sulla ricerca del successo e…sul wrestling.

A margine della presentazione del libro Non Fare Una Cosa Stupida E’ Come Fare Una Cosa Intelligente, ho avuto modo di avere ai miei microfoni “Coach” Dan Peterson, un’istituzione nel mondo dello sport, della televisione e del giornalismo; l’ex plurititolato allenatore dell’Olimpia Milano e della Virtus Bologna, ha esposto le proprie impressioni sulla storia millenaria che trasuda dalle piazze e dai monumenti sia di Piazza Armerina che dell’intera Italia, in antitesi con la modernità degli Stati Uniti d’America (di cui egli è originario).

Inoltre, Dan Peterson ha ribadito che, per avere successo nello sport e in qualunque ambito professionale, bisogna avere passione e amore per quello che si fa, essere disposti a fare sacrifici e rischiare, il tutto giorno dopo giorno per migliorare di continuo.

Infine, un’ultima chiosa è stata riservata alla sua carriera giornalistica (ha firmato articoli per le più importanti testate sportive e non solo) e televisiva dove il “Coach” è stato protagonista come testimonial della Lipton, come commentatore dell’NBA e, soprattutto, come commentatore di wrestling; infatti, egli è stato la voce ufficiale dell’allora WWF (oggi WWE) negli anni ’80 e ’90, tenendo incollati allo schermo milioni di appassionati in tutto il Bel Paese e, a chiusura dell’intervista, ha raccontato interessanti e divertenti aneddoti inerenti gli incontri con alcuni lottatori durante i tour in Italia e le montagne di lettere che, ogni settimana, egli riceveva dai fan.

Ora, per il sottoscritto, quest’intervista è uno dei momenti più belli e soddisfacenti nell’ambito della mia esperienza da aspirante giornalista e non posso far altro che ringraziare, in primis, lo stesso Dan Peterson per la sua immensa disponibilità e, ovviamente, ringrazio di cuore anche il Consigliere Dino Vullo e l’Assessore Damiano Gallo per avermi fatto da tramite con il “Coach” ai fini della realizzazione dell’intervista e, soprattutto, Benito Rausa per aver apprestato la strumentazione necessaria e per l’opportunità concessami sul sito.

Christian Ferreri

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: