Succdì aogg – è accaduto oggi 29 Ottobre

Il 29 Ottobre del 1929 accadde qualcosa che si sarebbe abbattuto su tutto il mondo, le azioni crollarono, si diffuse il panico nel centro borsistico di New York: è il martedì nero, le conseguenze di quel giorno si sarebbero abbattute su tutta l’economia mondiale dando inizio alla “Grande Depressione”.

Già nei giorni che avevano preceduto il “martedì nero” il mercato aveva mandato diversi segnali d’insofferenza, si sottovalutò il problema e le soluzioni per arginare il continuo crollo furono pressoché nulli ed inefficaci.

Tale crollo fu causato da una bolla speculativa, i prezzi delle azioni continuavano a crescere e incoraggiavano molte persone ad investire, inoltre, si concessero parecchi prestiti, basti pensare che, tra prestiti e mutui, le somme si aggiravano quasi a 9 miliardi di dollari, più dell’intero valore della moneta che circolava negli USA.

A metà Ottobre del 1929, le azioni avevano iniziato a scendere, ebbe inizio il panico delle vendite, più di 12 milioni di azioni vennero vendute in un solo giorno, ma oramai era troppo tardi il danno era fatto e le conseguenze sarebbero state brutali.

Non sono un’economista e non mi addentro ulteriormente.

Il crollo della borsa di New York segnò l’inizio della Grande Depressione che avrebbe portato disoccupazione, tensioni sociali, povertà estrema; in Germania la crisi finanziaria portò al consolidamento del partito di Hitler. Il resto lo conosciamo.

Solamente l’attuazione di diversi piani finanziari che prevedevano l’intervento statale a sostegno dell’economia, come ad esempio il New Deal in USA e la creazione di enti preposti alla ricostruzione industriale in Italia, riuscirono nella difficile impresa di portare fuori dalla grave crisi gli Stati.

Nella foto, la situazione di panico che si stava creando a New York.

Benito Rausa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: