Partono i ricorsi contro le partite pregresse e il Vice Sindaco va in difficoltà.

L’attività delle associazioni dei consumatori non si ferma. Nella giornata del 27 gennaio, un nutrito gruppo di cittadini, ha accolto l’appello dell’Assoconsumatori a fornire la documentazione necessaria affinché si potessero avviare le pratiche per presentare un ricorso collettivo contro il pagamento delle partite pregresse e del deposito cauzionale, tali somme da una recente sentenza, sono state definite illegittime e quindi non dovute.

A curare il ricorso è il Presidente dell’Assoconsumatori Pippo Bruno che, insieme all’Avvocato Ilaria Di Simone, ha provveduto a raccogliere il materiale  portato dai numerosi cittadini.

Vista l’alta affluenza e vista la criticità della situazione si è deciso di fissare un ulteriore incontro cosi da permettere ai cittadini di poter partecipare al sopracitato ricorso, presto verrà comunicata una data.

E l’amministrazione che fa? Finalmente pare che abbia deciso di intraprendere una qualche azione; dal comunicato apparso sul blog “Radio Mosaici”, il Vice Sindaco rilascia delle dichiarazioni che somigliano più ad azioni con fini esclusivamente polemici.

Nelle dichiarazioni il Vice Sindaco è apparso assai stizzito ed in difficoltà, incalzato da diverse associazioni dei consumatori e dalla nascita di un comitato non è stato in grado di fornire un quadro chiaro ed esaustivo di quali siano le azioni che l’amministrazione intende intraprendere, si leggono piuttosto diversi attacchi verso un ex amministratore, probabilmente Mattia dimentica che oggi l’onere di amministrare spetta a lui.

Caro ViceSindaco, la città attende risposte, in verità oramai le attende da anni, ma lei sembra molto preso dal classico gioco dello scaricabarile, e c’è di più, le sue accuse appaino false e tendenziose ed è per questo che lo invitiamo a provare le sue accuse e poi, magari, provi anche ad amministrare.

Benito Rausa

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: