L’amministrazione comunale: “soddisfatti degli eventi di questa estate, la città sta uscendo dagli anni bui”

Foto in copertina di Alessio D’Alù

Era attesa, era dovuta ed è arrivata: l’amministrazione comunale ha convocato in data 17 settembre una conferenza stampa per delucidare la cittadinanza sull’estate piazzese ma soprattutto sulla visita di Papa Francesco. Erano presenti: il sindaco Nino Cammarata, il ViceSindaco Flavia Vagone, l’assessore al Turismo Ettore Messina, i consiglieri comunali Mauro Anzaldi, Vincenzo Pafumi e il coordinatore del Palio dei Normanni Dino Vullo.

Di seguito riporto le fasi salienti della lunga e sostanziosa conferenza stampa.

L’amministrazione, dice il Sindaco, si può ritenere soddisfatta dell’organizzazione dell’estate piazzese, dopo anni bui abbiamo finalmente assistito a tantissimi eventi dislocati in tutta la città. I riferimenti ed i ringraziamenti vanno al Palio dei Normanni e al nuovo coordinatore Dino Vullo.

Visita di Papa Francesco: il sindaco, ritenendosi soddisfatto della riuscita dell’evento, ci tiene a sottolineare che il Comune è stato impegnato ad organizzare la parte logistica.  Senza troppi giri di parole si è passati al dato dell’affluenza.

Il piano di sicurezza è stato impostato basandosi sul dato di 100.000 persone, dato, quest’ultimo, comunicatogli dagli organi preposti, tale numero inoltre è da considerarsi come un semplice previsione, nessuno poteva avere la certezza di quanti pellegrini sarebbero realmente arrivati in città. L’amministrazione si ritiene soddisfatta della riuscita dell’evento soprattutto dal punto di vista organizzativo, il Sindaco Nino Cammarata evidenza come il pubblico accorso a Piazza Armerina era principalmente formato da pellegrini devoti e da ammalati, insomma la visita del Papa, come logico che sia, ha attirato principalmente religiosi. Non manca però la nota dolente: il sindaco si dice rammaricato per il mancato raggiungimento di quel numero che gli era stato comunicato, la macchina organizzativa, infatti, si era preparata per accogliere un numero certamente più alto di pellegrini rispetto a ciò che poi è stato.

L’aspetto organizzativo ha ricevuto i complimenti di tutte le autorità compresa quella del Presidente Nello Musumeci. Ma è l’aspetto commerciale che ha generato sicuramente polemica.

“Non capiamo chi vorrebbe attribuirci delle responsabilità, noi abbiamo già dimostrato in questi due mesi di amministrazione comunale che quando siamo noi a gestire l’organizzazione degli eventi abbiamo lasciato poco di cui lamentarsi da parte delle attività commerciali. Noi siamo soddisfatti, ma non solo noi: in città sono state molte le attività commerciali che hanno visto un’occasione anche per loro. Dispiace invece per chi ha dovuto affrontare degli investimenti importanti, come ad esempio chi si è occupato delle aree parcheggio.”  Il sindaco torna ancora sull’organizzazione: “in questo caso l’organizzazione non è spettata a noi dell’amministrazione, se non nell’aspetto logistico, noi abbiamo creato degli eventi per garantire un’economia alla nostra città, abbiamo creato una tre giorni per trattenere quante più persone possibili. Non voglio entrare in polemica con altre istituzioni, forse qualcosa poteva andare meglio per certi aspetti, ma per quanto ci riguarda abbiamo garantito diversi spettacoli.”

Nella sua disanima il Sindaco ha citato anche due importanti eventi come il Palio dei Normanni in edizione straordinaria e la Villa Romana del casale che ha registrato un importante afflusso di turisti.

Non manca ovviamente un ringraziamento all’intera città di Piazza Armerina per come ha accolto il Papa e per come ha vissuto questa estate ricca di eventi. Sui commenti negativi il Sindaco dice: “qualche commento ingeneroso c’è stato, ma mi rendo conto che ci può stare, noi siamo pronti ad assumerci le nostre responsabilità, non quelle altrui.”

Sul rapporto con la curia il Sindaco Nino Cammarata afferma che bisogna assolutamente aprire un dialogo per quanto riguarda soprattutto l’apertura delle chiese. Su questo argomento è stato abbastanza evidente come, l’aver tenuta chiusa la Basilica Cattedrale, nel giorno della visita del Papa abbia provocato non pochi malumori all’interno dell’amministrazione, l’obiettivo è quello di arrivare ad una soluzione il prima possibile senza ulteriori tira e molla che oramai vanno avanti da diversi anni.

L’Assessore Ettore Messina ha precisato che l’aumento indiscriminato dei prezzi durante la visita del Papa non è dipeso da loro, la stessa amministrazione aveva emanato una comunicazione in cui si invitavano i commercianti a mantenere i prezzi secondo le normative vigenti. Sui commercianti che hanno avuto difficoltà del recuperare dall’investimento l’amministrazione si dice pronta ad organizzare degli eventi, non bisogna però di fare di tutta l’erba un fascio: ci sono stati molti commercianti che sono rimasti soddisfatti di tutti gli eventi, il Sindaco ha parlato anche di un incremento del fatturato da parte di diverse attività commerciali che si sono premurate a ringraziare l’amministrazione per la molteplicità di spettacoli organizzati.

Quello che è emerso è chiaro: i numeri legati all’afflusso di pellegrini sono stati sovrastimati dagli organi preposti, tali numeri non potevano essere previsti, l’amministrazione si è occupata solamente dell’organizzazione logistica obbedendo quindi alle direttive che arrivavano. Sull’aspetto commerciale l’amministrazione si dice dispiaciuta per quei commercianti che ci hanno rimesso e si dice pronta a dialogare con loro, al contempo si dice invece soddisfatta per le altre attività che hanno conseguito buoni risultati. L’evento della visita di un pontefice a Piazza Armerina ha sicuramente inorgoglito l’amministrazione comunale ma anche tantissimi piazzesi. Nulla da ridire sulla organizzazione logistica che è risultata impeccabile.

Questo è il sunto delle grandi questioni trattate nella conferenza stampa.

Sono state affrontante altre tematiche: spesa dell’estate armerina, non diversa da quella degli scorsi anni, dice il Sindaco, ripristino fiera del bestiame, grandi eventi nell’area dell’ex Siace ed anche dell’aggressione avvenuta alla Villa Garibaldi, con il Sindaco che ha condannato il gesto. Tutto ciò lo potete ascoltare voi stessi al seguente link: Conferenza Sindaco QUI

Spero di esser stato chiaro.

Benito Rausa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: