La Cassa Edile di Enna scende a fianco dei lavoratori contro l’epidemia Covid.

[Comunicato Stampa]

In campo con mascherine, depliant, anticipazioni e proroghe.
L’Ente Cassa Scuola Edile Cpt di Enna scende in campo mobilitando le proprie risorse col fine di contrastare gli effetti nefasti del Covid-19 sulle imprese e sui lavoratori del settore. Nonostante il ruolo strategico dell’edilizia nel tessuto economico-produttivo nazionale che lo ha di fatto escluso dai provvedimenti di chiusura, il comparto dell’edilizia già da sempre esposto ai venti di crisi, ha subito una drastica riduzione dell’attività. L’Ente territoriale da sempre a fianco di imprese e lavoratori a garanzia dei concetti di bilateralità e assistenza nel territorio, ha dunque inteso intervenire attraverso una serie di misure rivolte a
limitare l’impatto di questa inattesa e rovinosa crisi. Si è nello specifico provveduto all’erogazione anticipata agli operai della Gratifica Natalizia e Ferie accantonata dalle imprese per le tre ultime mensilità
del 2019, solitamente prevista nell’interezza per il mese di luglio. Si è anticipata di due mesi anche l’erogazione dell’APE ovvero il premio spettante agli operai che nel biennio 2017-2019 hanno accumulato
2100 ore di lavoro. Per le imprese si è provveduto alla proroga della scadenza inerente i versamenti delle mensilità di febbraio e marzo 2020 e con esse anche il termine per le segnalazioni alla BNI per il rilascio del
DURC. L’intervento della Cassa ha voluto essere ancora più tangibile verso le aziende del territorio attraverso la consegna di 40 mascherine a ciascuna impresa, insieme a un opuscolo informativo destinato a
ciascun lavoratore completo di tutte le informazioni necessarie agli adempimenti anti-contagio, più la riproduzione dello stesso a poster gigante da affiggere all’ingresso del cantiere. Il Presidente dell’Ente il
geometra Mario Saddemi si è così espresso: “Proprio quest’anno ricorre il 50° anniversario dell’Ente Cassa Scuola Edile Cpt di Enna, mezzo secolo che ha visto l’Ente sempre in prima linea nei momenti migliori e nei
momenti peggiori vissuti dal comparto, siamo dunque certi che anche in questo triste frangente l’azione che nel suo piccolo ci sta vedendo coinvolti come parti (ANCE, Feneal-UIL, Filca-CISL e Fillea-CGIL), come
Amministrazione e come Personale dell’Ente, possa essere motivo di una ripartenza all’insegna della stabilità e dello sviluppo, sperando che la reputazione di settore strategico che oggi ci ha visti continuare
ove possibile l’attività, possa essere mantenuta nell’ottica di avere la giusta attenzione verso le problematiche croniche del settore”. Gli ha fatto eco il Vice-Presidente Francesco Mudaro: “ci troviamo all’interno di una crisi imprevista e senza precedenti, ma dobbiamo reagire e per poterlo fare l’Ente si è prodotto nel massimo sforzo possibile tenendo conto delle proprie risorse. Lo ha fatto certamente per cercare di limitare gli effetti negativi dell’epidemia ma lo ha fatto anche e soprattutto per lanciare un segnale forte assecondando la vocazione dell’Ente al sostegno del comparto e della necessità di ripartire e di farlo garantendo la sicurezza di tutti”. Quanto alla consegna delle mascherine e dei degli opuscoli, al fine di garantire la sicurezza nelle procedure di consegna, si avvisano le imprese della provincia a voler contattare gli uffici dell’Ente concordando il giorno del ritiro.

Centralino: 0935/26003 e 24969, mail:
info@cassaedileenna.it.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: