Importante collaborazione tra l’Avis di Piazza Armerina e l’ospedale “M.Chiello”.

[Comunicato Stampa]

In seguito ad un importante impegno profuso in collaborazione tra l’Avis comunale di Piazza Armerina e il S.I.M.T. dell’Ospedale “M. Chiello”, quest’ultimo si è dotato della strumentazione necessaria per sottoporsi alla donazione in aferesi. L’aferesi è una tecnica che permette di rimuovere dal sangue una o più delle sue componenti (plasma, piastrine, eritrociti, leucociti ecc.), restituendo al soggetto che si sottopone a essa la parte che non si intende trattenere. Da giorno 23 settembre 2019 è possibile sottoporsi presso i locali del sopraccitato S.I.M.T. alla donazione in aferesi.Un doveroso ringraziamento va reso al Direttore sanitario AVIS provinciale di Enna, Dott. Vincenzo Barbera, al Primario del S.I.M.T. di Piazza Armerina, Dott. Massimo Licenziato e al Direttore facente funzioni dell’Unità Operativa Complessa del Servizio Trasfusionale di Enna, Dott. Francesco Spedale.In un contesto dove la sanità è interessata da parecchie criticità, il risultato ottenuto dall’Avis di Piazza Armerina e dal centro trasfusionale del “M. Chiello” è un motivo di orgoglio e un contributo importante non solo per chi si occupa quotidianamente di sanità e associazionismo, ma per l’intera comunità cittadina. Si invita pertanto la cittadinanza tutta a prendere coscienza dell’importanza della donazione di sangue ed emocomponenti, recandosi presso l’Avis di Piazza Armerina o il Centro trasfusionale dell’Ospedale “M. Chiello”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: