Il Sindaco Nino Cammarata fa ulteriore chiarezza sui fatti della Piazza Garibaldi

Il Sindaco Nino Cammarata, visti i fatti di ieri – che hanno visto un commerciante delle zone limitrofe alla Piazza Garibaldi incatenarsi all’ingresso l’ufficio del Sindaco – ha rilasciato una video intervista per fare chiarezza sull’intera vicenda.

Qui di seguito il sunto delle sue dichiarazioni.

“In questi giorni si sta vivendo un poco di confusione, in molti casi artatamente creata. La pedonalizzazione di Piazza Garibaldi fa parte del nostro programma, voluto e sostenuto. Ci siamo confrontati con le associazioni di categoria”. Il riferimento è a Confcommercio con cui è stato avviato un dialogo per apportare miglioramenti e per tutelare le attività commerciali che sono all’interno della piazza Garibaldi.

“Abbiamo predisposto delle installazioni per il parcheggio provvisorio, questa mattina si stava provvedendo a montare la segnaletica verticale”.

Il Sindaco si dice sempre pronto al dialogo e rispedisce al mittente le accuse di chi dice che non voglia incontrare i commercianti, notizia che lo stesso Sindaco ci tiene a smentire sottolineando come abbia più volte incontrato i commercianti.

La protesta di ieri ha visto un commerciante, la cui attività è sita in Via Umberto 16 (andate a mangiarvi la pizza ndr). Il Sindaco Cammarata chiarisce che avrebbe incontrato il proprietario a prescindere dalla sua protesta.

L’accusa che viene rivolta all’amministrazione è quella di non voler concedere uno spazio all’attività di Via Umberto, un’accusa che il Sindaco smentisce categoricamente. Queste le sue parole: “Non consento a nessuno di dire ciò, il Signor Di Giorgio (il proprietario ndr) sa della situazione complessa che abbiamo trovato e che stiamo affrontando fin dal giorno del nostro insediamento, inoltre abbiamo proposto diverse soluzioni per poter permettere a lui e a chi volesse di poter esercitare libero commercio”.

Non mancano le frecciatine ad ex amministratori rei, secondo il Sindaco, di strumentalizzare la questione con dichiarazioni fuorvianti: “la città ha bocciato il loro progetto politico e ha premiato un nuovo progetto politico che abbiamo intenzione di portare avanti insieme ai commercianti, agli abitanti e alle associazioni di categoria.”  Insomma, lo scopo finale è quello di risolvere i problemi di tutti con il massimo rispetto.

“Ritenevo doveroso alla luce dell’allarmismo che qualcuno ha generato ad arte di intervenire per fare massima chiarezza”. Conclude il Sindaco.

Alla luce di tutto ciò, il Mosaico News è a disposizione dell’amministrazione e dei commercianti per fare (ulteriore) chiarezza qualora ve ne fosse necessità.

Benito Rausa 

 

 

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: