Il ‘lungo venerdì’ della VA

Un gruppo di ex allievi del Liceo Scientifico Vito Romano si ritrova dopo venticinque anni

Tra coppie di coniugi affiatati, si parlerebbe già di nozze d’argento: tanto per indicare il felice traguardo raggiunto come la tradizione comanda in ricorrenze come queste. Ma nel caso di un gruppo di ex studenti del “Liceo Scientifico Vito Romano” di Piazza Armerina, la bellezza di cinque lustri trascorsi a distanza, hanno rappresentato il non indifferente periodo di attesa prima dell’agognata rimpatriata di venerdì. Sono dunque stati sufficienti qualche accordo preso per tempo e un po’ di sana organizzazione condita da tanta buona volontà, che poi al resto c’ha pensato il desiderio trepidante di stare tutti insieme per rivedersi da grandi!

Sonia, Rita, Massimo, Lucia, Barbara, Samanta, Marco Maria, Marco, Elis, Valentino e Mario, sono gli ex allievi della VA ’93/’94 del Liceo Scientifico Vito Romano di Piazza Armerina

Si sono rincontrati così, il 27 dicembre scorso – con la bella sorpresa di ritrovarsi uniti da un affetto che il tempo non ha intaccato – al tavolo di un noto ristorante cittadino. Pronti più che mai a farsi travolgere dall’allegria di riscoprirsi l’un l’altro, commentando i bei tempi andati tra i banchi della VA, nell’ultima tappa studentesca prima del diploma. Sonia, Rita, Massimo, Lucia, Barbara, Samanta, Marco Maria, Marco, Elis, Valentino e Mario, si sono riabbracciati dopo ben venticinque anni dall’ultima volta: una calda mattinata di luglio vissuta con l’euforia giovane dei neodiplomati, in quell’ormai lontano anno scolastico 1993/’94.

La VA del Liceo Scientifico Vito Romano, nell’anno scolastico 1993/’94

Cibo, chiacchiere e simpatia.  Ma soprattutto, un’occasione speciale per riconoscersi da adulti e raccontarsi, ciascuno nelle proprie nuove vesti umane e professionali. Poche rughe in più insieme a qualche capello bianco di troppo, non sono tuttavia riusciti a scalfire lo spirito gioviale e scanzonato dei ragazzi di un tempo. E a noi che li vediamo in questo felice ricongiungimento avvenuto dopo tanti anni, non resta che far volare la fantasia ed immaginarceli così: un po’ scapestrati, un po’ secchioni, un po’ annoiati dallo studio e appesantiti dai troppi libri; un po’ complicati nel rapportarsi con il mondo della loro bella età che fu, e un po’ anche spiriti avventurosi e pronti alle sfide di tutti i giorni, agli albori degli anni Novanta. Ma di certo, tanto sorridenti, spensierati, e affacciati senza riserve alla vita che, allora più di sempre, si accingeva a benedirli col sentimento dell’amicizia vera: la stessa che ha sfidato una distanza lunga ben venticinque anni!

Gli ex studenti riuniti nella rimpatriata di venerdì presso un noto locale cittadino

<<Approfittando del ritorno a casa di molti di noi per trascorrere le feste, e grazie al meticoloso lavoro di Sonia – una nostra compagna – e dei social, noi ex allievi della VA del Liceo Scientifico di Piazza Armerina, ci siamo riuniti a poco più di venticinque anni di distanza dal suono dell’ultima campanella! Ci siamo ritrovati così: puntuali e seduti a tavola per raccontarci come era andata a finire, e cosa ne fosse stato di tutti noi. Un tempo studenti curiosi di apprendere quante più nozioni utili a conquistare spazio nel mondo del lavoro, e oggi seri ed esperienti professionisti sparsi qua e là per l’Italia ed il mondo. Qualche capello bianco (per chi ancora ce l’ha) e poche rughe, non hanno intaccato la voglia di sempre di noi tutti di affrontare con spirito d’intraprendenza e temperamento goliardico la vita! Con un pensiero sempre rivolto agli assenti, e con la promessa di non far passare troppo tempo fino alla prossima reunion! >> ha commentato emozionato Mario sul suo profilo social, dedicando un post all’evento, e agli ex compagni e amici di una vita.

È questo uno dei segnali ormai evidenti, che i buoni sentimenti non datano scadenza!

Ambra Taormina

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: