Il bello è contagioso. L’assessore Damiano Gallo illustra le imminenti azioni dell’amministrazione

Si è tenuta sabato 25 agosto la conferenza stampa indetta dall’Assessore Damiano Gallo che, ricordiamo, ha le seguenti deleghe assessoriali: alla promozione e rivalutazione immobiliare , web e comunicazione, centro storico e marketing.

La conferenza stampa è servita all’assessore Gallo per illustrare alla cittadinanza piazzese tutte le imminenti iniziative intraprese dal suo assessorato. Presenti alla conferenza, invitate dallo stesso assessore, c’erano Rita Pederzoli Ricci e Marina Graziani.

Rita Pederzoli Ricci, citiamo dal suo sito, “si occupa di consulenza di spazi abitativi, residenziali e commerciali. Diplomata in Interior Design presso la Facoltà di Architettura con il massimo dei voti (110/110 con lode) con una tesi sulla creazione di spazi emozionali, i suoi progetti sono caratterizzati da un’attenta personalizzazione pensata sulle esigenze più intime. Non solo impatto visivo ma comfort totale. Lo spazio abitativo inteso come luogo poetico, capace di coinvolgere e stimolare armoniosamente tutti i sensi. Oltre a progetti privati in Italia e all’estero, ha creato spazi commerciali a Milano, Roma, Edimburgo, Mosca, Los Angeles e Singapore.Lo sviluppo immobiliare è una naturale conseguenza della sua carriera e dall’inizio del 2000 tra i primi professionisti a portare l’Home Staging in Italia. ” Diverse invece il ruolo di Marina Graziani.

Marina Graziani è una showgirl, conosciuta per essere stata la velina di Striscia la Notizia dal 1996 al 1999 e per aver condotto diversi programmi come Paperissima Sprint e Fuego. Ha condotto inoltre uno speciale sul Giffoni Film Festival ed ha partecipato a Donnaventura Vip e Ritorno al presente condotto da Carlo Conti. Attualmente lavora nel campo delle pubbliche relazioni e, da qualche anno, conduce insieme allo stesso assessore Damiano Gallo, il noto programma conosciuto con il nome de “Il bello del mattone”.

Damiano Gallo e Marina Graziani sono già al lavoro per girare una puntata de “Il bello del mattone” proprio nella città di Piazza Armerina.

Marina Graziani – L’ass. Gallo – Rita Pederzoli

Entrambi gli ospiti sono rimasti colpiti dalla città di Piazza Armerina che con il suo centro storico, con le sue chiese e con la sua Villa Romana del Casale ha saputo letteralmente stregare gli occhi delle due illustri ospiti. Proprio per questi motivi, Rita Pederzoli Ricci ha deciso di adottare un luogo di interesse della nostra città: un monumento, un piazza o addirittura una chiesa, nei prossimi giorni arriveranno comunicazioni su quale altro luogo troverà nuova luce. Nel frattempo l’assessore Gallo ha comunicato che le “adozioni” non sono finite: Giuseppe Costa ha deciso di adottare un piazza.  Che sia l’inizio di un effetto domino?

Questa formula dell’adozione di una piazza vuole essere un segnale per i cittadini stessi: il bello è contagioso, con questo motto si vuole contagiare  e coinvolgere tutti i cittadini piazzesi a curare e mantenere ciò che di bello viene creato. È un tentativo da parte dell’amministrazione di risvegliare il senso civico della cittadinanza che ultimamente sembra essere il grande assente nella comunità piazzese. Di senso civico ha parlato il Professor Lo Re che ha sottolineato che senza senso civico sarà difficile mantenere ciò che di bello è stato creato.

Diversi gli interventi come quello del professor Augusto Gamuzza (professore di sociologia generale presso l’Università di Catania) che ha ribadito l’importanza del centro storico sottolineando come esso sia il luogo da dove tutto parte. Non è mancato anche un invito a restare con i piedi per terra, il prof Gamuzza infatti, nel suo intervento, fa riferimento all’importanza dei finanziamenti senza i quali non si può pensare a percorsi di sviluppo.

Anche l’assessore Ettore Messina non ha fatto mancare il proprio intervento sottolineando come l’amministrazione Cammarata intende sviluppare questo percorso di mecenatismo vale a dire quello di coinvolgere, ed in un certo senso, proteggere gli artisti e le relative opere.

Non è mancato un riferimento alle recenti polemiche sulla cosiddetta “scalinata dello zoppo”. L’assessore Gallo ha ribadito come la scelta dei tarocchi siciliani – scelta peraltro presa insieme alla professoressa Liliana Nigro che insegna presso l’Accademia delle Belle Arti di Catania – sia una scelta che vuole omaggiare la regione Sicilia, inoltre, ribadisce l’assessore, prima di procedere con qualsiasi opera e/o modifica, è stato scelto il parere della soprintendenza ai beni culturali.

L’Assessore Gallo conclude affermando che l’amministrazione comunale è disposta a dialogare con tutti, anche con chi insulta.

Benito Rausa 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: