Venturino [PSI]: “Ripotortare a Piazza i reperti archeologici ritrovati nel territorio”

COMUNICATO STAMPA

BENI CULTURALI E TURISMO, ANTONIO VENTURINO: “RIPORTARE A PIAZZA ARMERINA I REPERTI ARCHEOLOGICI RITROVATI NEL TERRITORIO E OGGI IN GIACENZA DEI DEPOSITI MUSEALI PER ESPORLI A PALAZZO TRIGONA”

Fare una ricognizione di reperti archeologici attualmente in giacenza nei vari depositi museali, frutto di campagne di scavo nella zona di Piazza Armerina e dintorni, affinché possano essere esposti nel costituendo Museo del Territorio e della Città, con sede a Palazzo Trigona, a Piazza Armerina.

Il vice presidente vicario dell’Ars Antonio Venturino ha inviato una nota all’assessore regionale ai Beni Culturali Carlo Vermiglio e al dirigente generale Gaetano Pennino per chiedere di riportare, dopo il completo restauro a cura della Soprintendenza di Enna, a Palazzo Trigona di Piazza Armerina i reperti disponibili e che attualmente non sono in esposizione nei siti mussali siciliani.

“Per consentire la piena fruizione da parte della collettività, ovvero quella di Museo del Territorio e della Città – dice Antonio Venturino – è bene procedere alla ricognizione del patrimonio di reperti archeologici tra quelli attualmente non esposti e giacenti nei depositi museali, che a questo territorio sono legati, in modo che possano tornare alla città nell’ottica del rilancio economico del territorio in chiave di potenziamento dei servizi offerti al turismo”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: