Il Sindaco Miroddi torna ancora sul bilancio e sul Palio dei Normanni

Oramai è un’abitudine, questa amministrazione passerà alla storia per essersi inimicata quasi del tutto l’intera stampa piazzese, paradossalmente sappiamo benissimo le vicissitudini del comune di Roma ma a fatica riusciamo a conoscere quelle del comune di Piazza Armerina. Difficoltà a parte, il Mosaico News è sempre disponibile a sentire tutte le campane senza fare distinzioni, qualora l’amministrazione volesse rilasciare dei comunicati o delle dichiarazioni: ilmosaiconews@gmail.com

Questa premessa era d’obbligo per introdurre l’intervista del Sindaco rilasciata a Radio Mosaici, sorvolando il fatto della scarsissima qualità audio che fa sembrare il Sindaco una presenza aliena proveniente da un altro pianeta che di tanto in tanto comunica con la terra.

Nell’intervista il Sindaco torna a parlare di bilancio e di Palio dei Normanni, nell’audio il Sindaco dichiara che “il bilancio è stato approvato in maniera anomala e i nostri consiglieri hanno abbandonato l’aula, è stata una forma di protesta, un gesto di grande responsabilità per dimostrare che non siamo attaccati alla poltrona, la bocciatura del bilancio avrebbe causato lo scioglimento del consiglio comunale,” aggiunge inoltre: “Approvare il bilancio era una sorta di ricatto visto che vi era un emendamento che aveva ricevuto parere contrario sia dal ragioniere capo sia dai revisori, credo sia molto chiaro”.

Il Sindaco nella sua intervista sembra molto perplesso dal comportamento dei consiglieri di opposizione che hanno approvato l’emendamento dichiarato inammissibile : “mi meraviglio di molti consiglieri dotati di molta esperienza che sono stati anche in amministrazione e non abbiano chiesto un rinvio per ritirare quei punti dichiarati inammissibili e far votare singolarmente i vari elementi dell’emendamento stesso” – continua il Sindaco Miroddi attaccando il Presidente La Mattina – “cosi facendo, a mio parere il Presidente del Consiglio ha commesso un abuso, un emendamento dichiarato inammissibile non può esser messo ai voti, mi sono riservato di mandare il tutto alla Corte dei Conti”.

Poi torna nuovamente sulla questione Palio dei Normanni e dice: “Piazza Armerina è la città dei Mosaici e del Palio dei Normanni, non me lo sono inventato, è scritto all’ingresso della città, l’opposizione è rimasta accecata del fatto che il Palio si sia fatto, nonostante tutto e nonostante tutti” Miroddi parla anche della ricaduta positiva sul turismo piazzese: “gli operatori commerciali hanno potuto usufruire, per tutto il mese d’Agosto, di quell’incremento turistico, sarebbe stato un suicidio non fare il Palio” .

L’intervista si conclude con il Sindaco Miroddi che dichiara di restare in attesa di avere risposte da parte degli organi competenti (la Corte dei conti ndr) cosi da mettere una volta per tutte la parola fine alla vicenda del bilancio.

Benito Rausa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: