IL GONFALONE DELLA NOSTRA CITTA’

 

Il Gonfalone¹, una volta detto anche Confalone, è un drappo che rende il nostro Comune più visibile, riconoscibile e differente dagli altri nelle grandi occasioni e nelle celebrazioni. Quello nella foto è l’emblema della Città risalente alla seconda metà dell’Ottocento, subito dopo aver aggiunto la specifica Armerina a Piazza ed è stato consegnato al Comune nel giugno del 2013, dopo il restauro eseguito dal Centro Regionale per il Restauro dei Tessuti di Palermo. Il Gonfalone, di tessuto rettangolare di colore bordeaux, contiene lo stemma araldico e l’iscrizione CITTA’ DI PIAZZA ARMERINA. Inoltre, è sospeso mediante un bilico mobile ad un’asta ricoperta di velluto dello stesso colore che termina con una freccia sulla quale è riprodotto lo stemma della Città. Lo stemma araldico², presente nella parte centrale, è costituito da uno scudo e da una corona a sette punte con fascia di base gemmata. Lo scudo su campo argentato è interrotto nella parte centrale da una fascia di colore rosso e nella parte esterna mostra le seguenti decorazioni dall’alto a dx, in senso orario: 5 aste lanciate, 1 cornucopia con fiori e frutti, 2 aste lanciate con drappo celeste, 1 tamburo, 2 cannoni, 1 alabarda, 1 tromba e 1 elmo metallico. Il Gonfalone rappresenta uno dei simboli dell’identità della nostra Comunità e, dopo essere stato riportato alla bellezza originaria, è tenuto esposto in una teca nella sala del Consiglio Comunale.

 

¹ Il termine gonfalone, derivante dall’alto tedesco guntfan (da gundja, guerra, e fahn, insegna), indicò nell’alto medioevo la bandiera attaccata alla lancia dai cavalieri.  

²  Per approfondire ulteriormente leggere il seguente post su  http://www.cronarmerina.it/storia-civile/famiglie-e-stemmi/item/1132-stemma-di-piazza-armerina

A cura del Professore Gaetano Masuzzo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: