Garibaldi Jazz Street successo ‘di vino’: bagno di folla e applausi. La Città dei Mosaici abbraccia Miky Degni

Live, la realizzazione di un dipinto al Nero d’Avola raffigurante le ragazze in bikini della Villa del Casale

Luci, colori, allegria, e il sound inconfondibile della buona musica jazz. E poi loro, la gente: tanta, curiosa, protagonista; intervenuta a salutare la prima delle tre serate di Garibaldi Jazz Street. Sin dalle prime ore d’inaugurazione della kermesse estiva che ha visto la luce nella serata di venerdì 18 agosto in una delle principali arterie del centro storico armerino, l’atmosfera di accogliente benvenuto era quella della Piazza laboriosa, desiderosa di rinascere nel segno di una rivalutazione dell’economia e del turismo.

E nell’aura benevola di festa e chicche musicali in note jazz del Francesco Patti Trio, ecco Miky Degni: marchio distintivo dell’evento, anima della festa, che – non ancora pago della fortuna dei suoi precedenti artistici in giro per l’Italia e oltre – senza smentirsi anche stavolta, ha saputo ‘tenere banco’ da dietro la vetrina di Suite d’Autore Point, reo di non proferire parola!…ma semplicemente  lasciando alle migliori disquisizioni il suo pennello, inzuppato in uno spumoso calice di Nero d’Avola.

 

Bagno di flash e folla, da contorno ad un clima generale di delicato incanto, che ha lasciato a bocca aperta i presenti intenti ad ammirare come sapienti mani d’artista, si librassero, disinvolte, nell’attenta ricerca di armonia e forme da imprimere sulla grana pregiata della carta d’Amalfi, a tocchi di nettare di Bacco.

Sorprendente è stato il risultato finale. Miky, ha infatti omaggiato la nostra città come segno di riconoscimento per l’ospitalità ricevuta. Due graziose ragazze in bikini – ispirate al nostro artista dalla sua recente visita alla Villa Romana del Casale – hanno lentamente preso forma per poi andare a riunirsi tra i tanti successi della raffinata collezione dei suoi dipinti ubriachi. Impossibile trattenere il sorriso.

 

A Miky Degni, va il saluto caloroso della Città dei Mosaici, un saluto che vuole essere un arrivederci al prossimo incantevole appuntamento con le delizie del suo estro creativo. Alla tua, Miky!                                                       Ambra Taormina

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: