FdI-AN: noi a fianco dei dipendenti dell’ATO rifiuti da oltre un anno senza stipendio

[Comunicato]

In questi giorni è suonato l’ennesimo campanello di allarme per i dipendenti tecnico-amministrativi della società ATO EnnaEuno, che vantano un arretrato di oltre 14 mensilità, e sono letteralmente parcheggiati presso i locali della ex Provincia regionale di Enna senza potere svolgere le proprie mansioni lavorative.

Anche l’incontro con il Prefetto non è servito a sbloccare i pagamento almeno di alcune mensilità, mentre manca un commissario regionale ed i Comuni, soci dell’ATO, si rifiutano di pagare le loro quote.

Questi ragazzi, padri di famiglia, sono arrivati al punto tale di disperazione da occupare la sala consiliare della Provincia pur di vedere riconosciuti i loro diritti e poter avere uno stipendio che permetta di mantenere le loro famiglie.

Sulla questione è calato il silenzio generale, perché sembra che a nessuno interessi della sorte di questi lavoratori.

Eppure non si tratta di fare un favore a nessuno ma di riconoscere il diritto dei lavoratori al posto che gli compete, mentre si consumano disparità di trattamento fra chi è autorizzato a restare nel proprio Comune e chi è tenuto ad andare tutti i giorni a Enna senza poter fare nulla.

Dal canto suo il Presidente SRR, Armando Glorioso, si limita a rassicurare che sulla vicenda “si sta lavorando”, mentre la situazione si fa sempre più nera, ricordando che, ad esempio, il Comune di Piazza Armerina è già uscito dall’ATO, scegliendo di farsi carico solamente di alcuni e non di tutti gli operativi di cantiere (eppure procedendo ad assunzioni trimestrali tramite società interinale), e così altri Comuni, abbandonando al proprio destino la quota degli amministrativi per cui tutti quanti non riescono a versare ulteriori somme per fare fronte ai pagamenti.

Non possiamo che domandare con forza che si attui, finalmente, il diritto alla dignità dei lavoratori con il loro passaggio definitivo alla SRR, in un settore che richiede, anche per Piazza Armerina, su tante, troppe, anomalie a cui abbiamo assistito in questi anni.

Alessio Cugini

Portavoce Comunale per Piazza Armerina FdI-AN

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: