Dannato Mosaico – Riflessione di Valerio Rausa

Il mosaico. Dannatissimo mosaico. Croce e delizia della città di Piazza. Se potessi scegliere se avere o meno nel territorio del mio paesello un tale patrimonio musivo, sceglierei di non averlo. Che senso ha possedere uno dei centri storici più grandi e belli di Sicilia, se poi a tre chilometri ha 4100 metri quadrati di mosaici pavimentali di una Villa imperiale appartenuta nientepopodimeno che a un potente aristocratico romano. Anvedi sto fiodena….!! Con tutta la Sicilia a disposizione, doveva costruire il suo villone proprio a Piazza! Ormai “mosaico” è sinonimo di Piazza Armerina. Eh si, la CITTA’ DEI MOSAICI. Come se tutta la bellezza della città si racchiudesse in quelle fottutissime tessere. Sono più di 300 mila i turisti che ogni anno si accalcano a vedere le rovine della Villa Imperiale, e neanche un decimo di essi si degna di visitare la mia bella cittadina. Eppure la nostra Regione ci ha regalato un bellissimo museo archeologico che collega direttamente la Villa alla città, proprio lì, a Palazzo Trigona. Bellissimo, restaurato e..chiuso. Già, la Regione. Una vera zavorra. E’ praticamente inutile avere uno dei sei siti “Patrimonio dell’Umanità” nel proprio territorio. La convenzione tra Comune di Piazza Armerina e Regione Siciliana che regola gli incassi della Villa, dice: il 70% va alla Regione, il 30% al Comune che però deve spenderli come dice la Regione. E poiché credo che a Palermo difficilmente si privino di quel 70% rinegoziando un simile trattato, il vantaggio di possedere un tal patrimonio nel proprio territorio comunale è solo nominale. Se potessi scegliere se avere un enorme potenziale e non poterlo sfruttare o non averlo proprio, sceglierei di non averlo. Quantomeno avremmo potuto puntare sul nostro centro storico, sul luogo nel quale quotidianamente viviamo e che ha più di 850 anni di storia. Senza rendercene conto, il vero Patrimonio è sotto i nostri piedi, davanti i nostri occhi. Questo dannato mosaico è un macigno insormontabile per il benessere della città di Piazza. Mosaico, ti odio.

Valerio Rausa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: