Aldo Arena per voce dell’Avv. Alfarini diffida la delibera con la quale veniva rimosso dalla carica di Priore del Magistrato dei Quartieri.

[Riceviamo e pubblichiamo]

Con nota inviata nella giornata di ieri ai presidenti dei comitati dei quartieri, al coordinatore generale del Palio dei normanni, nonché per conoscenza al commissariato di P.S. di Piazza Armerina, Aldo Arena nella sua qualità di Priore del Magistrato dei Quartieri, ha diffidato i commissari Gianluca Speranza e Di Dio Stefano a rappresentare l’associazione nell’alveo della manifestazione.

Oggetto della diffida è la delibera dell’associazione MdQ del 19.07.2016 con la quale veniva disposta la rimozione dell’attuale Priore e, al contempo, nominati i predetti commissari per la durata di mesi 2 al fine di garantire la rappresentanza dell’associazione medesima.

Aldo Arena, nell’occasione assistito dall’Avv. Giampiero Alfarini, ha contestato integralmente la regolarità dell’adunanza e la legittimità delle determinazioni assunte per manifesta contrarietà allo statuto dell’associazione.

Nella sostanza, afferma il legale, non solo non è stata disposta alcuna convocazione, nemmeno in via informale del Comitato del Quartiere Casalotto per il tramite del suo presidente il quale non ha potuto partecipare all’ordine dei lavori, ma cosa ben più grave, nessuna notifica delle decisioni assunte è stata effettuata nei confronti del mio assistito il quale ha appreso la notizia della sua presunta destituzione (e sostituzione) dagli organi di stampa.

Non è dato sapere inoltre, con quale maggioranza qualificata la delibera sia stata adottata, chi ha partecipato a tale adunanza, né tantomeno se in prima o in seconda convocazione.

Infine, lo statuto dell’associazione MdQ non contempla, in nessun articolo, la figura del commissario e

Il sig. Di Dio Stefano, non può rivestire alcuna carica all’interno del MdQ poiché sospeso dalla carica di consigliere del Comitato di Quartiere Casalotto con delibera del 30 Luglio 2016.

La carica di Priore del sig. Arena non è mai stata oggetto di discussione, tanto è vero che lo stesso ha ricevuto regolarmente dal Questore di Enna le prescrizioni a cui attenersi nel corso della manifestazione.

Ritengo, dice Arena, che i sig.ri Speranza e Di Dio non hanno alcun titolo per rappresentare il MdQ e per tale motivo ho avvertito la necessità di tutelarne finalità e buon nome, ultimamente messe a repentaglio da azioni sconsiderate non conformi allo statuto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: