Talenti piazzesi: la storia di due ragazzi con la passione per la musica elettronica

Non solo un magnifico patrimonio artistico, Piazza Armerina riesce ad offrire altre tipologie di patrimonio che però vengono sottovalutate e spesso perfino ignorate. Sono i giovani di Piazza Armerina impegnati nel territorio, impegnati, in questo nostro caso, nella variegato mondo musicale.

Oggi parliamo di un duo di ragazzi piazzesi: Luca Azzolina classe 1989 e Alessandro Lega classe 2000, i due infatti sono protagonisti di un progetto musicale denominato “Heartbangers”.

Il Mosaico News ha avuto il piacere di fare due chiacchiere con loro per capire un po’ il loro progetto e la loro storia. Scopriamola insieme.

I due sono appassionati di musica ed in particolare di musica elettronica. Alessandro inizia a coltivare la sua passione da Disc Jockey all’età di 12 anni osservando i Dj più famosi, ben presto scoprirà che potrà trasformare la passione nel suo lavoro, nulla di strano nel sapere che Alessandro ha frequentato un’accademia musicale e che oggi collabora con una nota discoteca locale.
Storia diversa per Luca Azzolina. Luca infatti ha vissuto sulla sua pelle l’andare via dalla propria città per emigrare al nord e realizzare i suoi obiettivi legati al mondo della musica; i sacrifici lo hanno premiato e lo stesso ha ottenuto una laurea presso un’accademia musicale, ciò gli ha permesso di continuare con il suo sogno nel panorama musicale.

Due ragazzi diversi, due storie diverse e quegli 11 anni di differenza che separano il duo e che, musicalmente parlando, sono un abisso.

Nel 2016, la casualità, il caso, per chi ci crede, fa incontrare i due che iniziano a raccontarsi, a “giocare” insieme, ognuno dei due ha un bagaglio culturale diverso: Luca ha dalla sua l’esperienza dettata non solo dall’età ma anche dalle molteplici esperienze lavorative. Alessandro è giovanissimo ma con una passione immensa e una gran voglia di imparare, di mettersi in gioco e di lanciare la sua sfida nell’agguerrita arena musicale sempre pronta a divorare chiunque si faccia trovare impreparato. Praticamente l’uno è fatto per l’altro, il caso non esiste.

Proprio nel 2016 Alessandro mette da parte il suo progetto da solista e, insieme a Luca, danno vita agli “Hertbangers” un duo di Disc Jockey con la passione per la musica elettronica.

Sono giornate frenetiche, il mondo della musica, in generale, è un mondo assai complesso e difficile ma ai due questo sembra non interessare molto, dopotutto la passione vince sempre su ogni altra difficoltà.

Il duo “Heartbangers” si occupa nella creazione di tracce di musica elettronica, ai due piace sperimentare non basandosi troppo su un genere in particolare, la musica elettronica gli permette di spaziare su un ampio panorama, non senza difficoltà. Le difficoltà sono dovute ad un mercato musicale saturo, una concorrenza spietata e assai spesso sleale, il rispetto verso la professione del Dj che, negli ultimi anni, ha subito diversi contraccolpi dovuti anche e soprattutto a coloro che abusano della professione senza avere la benché minima competenza. Uno scenario complesso e difficile.

In questo panorama gli “Heartbangers” iniziano a sperimentare, a mettersi in mostra e a collaborare con diverse etichette discografiche presenti in Italia e all’estero, come ad esempio la “Bedroom Muzik”.
Il duo è presente nei maggiori store musicali, le loro due tracce ufficiali sono infatti disponibili su Spotify, Itunes, AppleMusic, Amazon e via dicendo.
Visibilmente emozionati ci hanno raccontato l’emozione di vedere i loro lavori girare in qualche radio, soprattutto all’estero a Miami, dove la concezione musicale è totalmente diversa dalla nostra.
Due ragazzi, di generazioni diverse, hanno dato alla luce un progetto musicale e, infischiandosene delle difficoltà, procedono spediti verso la realizzazione dei loro sogni. Diverse sono le date all’orizzonte, tra cui la concreta possibilità di suonare all’importante evento del primo maggio catanese conosciuto come “One Day”. Tante sono le tracce in cantiere e tanta voglia di farsi conoscere soprattutto dalla comunità di Piazza Armerina che assai spesso tende a bistrattare i propri giovani.

I due hanno due grandi sogni: firmare per una grande etichetta discografica e suonare nei festival più importanti del mondo. Vista la passione, l’impegno e la dedizione, non possiamo che augurare il meglio ai nostri due concittadini.

Ci si augura di avere il supporto della città di Piazza Armerina, sono tanti i giovani musicisti piazzesi che fanno musica altrove trovando un buonissimo successo personale. Non ci resta che goderci gli “Heartbangrs” ed augurare loro buon lavoro.

Dove potete ascoltarli? Li trovata ovunque, qui sotto troverete diversi riferimenti.

Benito Rausa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: