La Gear Bevande Calì torna a vincere: le parole del mister con dedica speciale.

VITTORIA Gear, i tre punti ritornano a casa

In questa ottava giornata di campionato di serie C1 girone A la Gear Bevande Calì è impegnata fuori casa ad affrontare lo Sporting Alcamo. E’ la trasferta più sofferta, i ragazzi si trovano a percorrere ben 236 km di strada per arrivare sin lì.
La squadra è chiamata al riscatto, dopo ottime prestazioni nelle gare precedenti culminate però con delle sconfitte, è in questa giornata la Gear è chiamata a vincere.
Al fischio di inizio la partita si mette subito in tranquillità con la Gear che si porta in vantaggio con un goal di Luca Filetti. La Gear continua ad essere pericolosa e trova un palo con lo sfortunato Filippo Suffia. Trova la doppietta personale per Luca Filetti, che tanto ha cercato il goal in questo avvio di campionato ed adesso è riuscito anche a mettere a segno una doppietta. La Gear sembra non fermarsi più, gli alcamesi non riescono a trovare possibilità di gioco non essendo pericolosi nelle zone del nostro portiere Dario Troìa che non si fa trovare mai impreparato. Viene ammonito Filippo Azzolina è lascia una punizione dal limite da cui parte un contropiede che costringe gli avversari al giallo su Scroppo nel tentativo di fermarlo nell’andare a rete. Prima della fine del primo tempo riesce ad entrare nel tabellino delle marcature anche Filippo Azzolina. Si conclude così il primo tempo, con una Gear molto sopra nel
punteggio, non avendo rischiato molto ed aver gestito bene il pallone. Si apre il secondo tempo, è da un azione pericolosa Luca Tamurella riesce a trovare il goal. Siamo sul risultato di 4 a 0 quando gli alcamesi con le unghie e con i denti riescono a strappare due goal alla Gear, il primo arriva da un azione confusionaria in area di rigore della Gear, Dario respinge il pallone e ritorna sui piedi dell’avversario, rimbalza e si insacca in rete, poco dopo una perdita di concentrazione porta subito all’altro goal per lo Sporting Alcamo. La Gear inizia a perdere la concentrazione, gestendo male il pallone, messa in difficoltà da un Alcamo che aumenta il pressing (questa loro scelta di gioco li porterà a causare in fretta il quinto fallo). Subito dopo Luca Tamurella trova la doppietta personale portando la squadra sul risultato di 5 a 2.
Nel tentativo di reazione degli avversari l’Alcamo ottiene una punizione dal limite, da una serie di rimpalli gli alcamesi recriminano un fallo di mano, non poche le proteste della squadra e del presidente, che porteranno un giocatore all’espulsione per somma di ammonizioni causata da proteste. La Gear inizia a dilagare, sembra non fermarsi più, infatti riescono a trovare il goal anche Scroppo (azione in tap-in) e Suffia (su tiro libero) che mancavano da tempo al goal ed è un piacere averli ritrovati. La Gear conquista questi 3 punti in tranquillità, che li porta in zona playout e a poter dormire sogni tranquilli. Speriamo che la Gear possa ritrovare continuità buttandosi alle spalle quelle brutte sconfitte che abbiamo visto in passato.

In allegato il parere del Mister La Morella ed il tabellino statistiche: “Innanzitutto è molto più bello scrivere il commento delle vittorie anzichè delle sconfitte. Abbiamo vinto giocando con la testa, concedendo agli avversari solo tiri dalla distanza e con una ottima efficacia offensiva che nei campi grandi riusciamo a migliorare. Le cifre della partita dicono e confermano il trend che conosciamo: se andiamo sopra il 15% di gol su tiri realizzati, la vittoria è sicura e ieri con il 19% (accompagnato da un eccellente 23% sui tiri in porta) la vittoria è stata larga. La partita difensiva è stata ottima e la differenza difensivamente l’hanno fatta gli attaccanti: con i 20 palloni recuperati da Scroppo, Tamurella e Suffia il loro contributo è stato fondamentale … tra l’altro voglio sottolineare la partita di Filippo Suffia (il migliore in campo per continuità nella partita) che nel primo tempo ha recuperato 7 palloni senza perderne neanche uno. Questo vuol dire coniugare qualità e quantità. Peró devo dire che la partita è stata interpretata molto bene da tutti i giocatori schierati e da una determinazione che forse nelle ultime partite era mancata. A volte abbiamo le solite amnesie ma questi sono peccati di gioventù che scontiamo e ieri anche grazie ad
una strepitosa partita di Dario Troìa per una volta non abbiamo pagato. Devo inoltre fare una piccola menzione per Luca Filetti, che si è inserito benissimo in squadra, si sta allenando benissimo e con continuità e la doppietta di ieri lo ripaga. Infine due piccole dediche per la nostra vittoria: la prima è al nostro grande Peppe Castellana da qualche giorno maggiorenne ed anche pilastro del nostro gruppo. La seconda, anche più doverosa è per il Professore Castagnola e Ricky: mercoledì avrebbe fatto il compleanno, spero che da lassù ieri abbia esultato.”

Giuseppe Andrea Di Bella

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: